Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

ANTITRUST: ARRIVANO STELLETTE PER MISURARE LEGALITA’ IMPRESE

COMITAS: LE PICCOLE IMPRESE BOCCIANO IL RATING. ESCLUSE LA MAGGIOR PARTE DELLE AZIENDE ITALIANE. LACUNOSI I REQUISITI PER OTTENERE LE STELLETTE

In riferimento al rating di legalità delle imprese deliberato dall’Antitrust, che assegnerà le “stellette” alle aziende italiane, COMITAS (Coordinamento delle piccole e Microimprese)  lamenta le lacune del regolamento che stabilisce criteri e modalità di attribuzione dei punteggi.
Da tale novità – spiega Comitas – sono escluse la maggior parte delle imprese italiane, creando una automatica esclusione dal mercato; infatti  potranno richiedere l’attribuzione del rating solo le aziende che raggiungono un fatturato minimo di 2 milioni di euro. Tra i requisiti per avere “le stellette”, poi, è assente l’impegno a comportarsi con correttezza e trasparenza nei riguardi dei consumatori e dei fornitori, e non viene preso in considerazione l’impegno delle imprese a risolvere le controversie attraverso lo strumento della conciliazione.
La necessità di avere aderito a codici etici di autoregolamentazione adottati dalle associazioni di categoria, inoltre, è un’altra discriminante per la maggioranza delle piccole imprese.
Si tratta insomma della riproposizione semplificata e camuffata della legge 231 sulla responsabilità amministrativa d’impresa – sostiene COMITAS – che serve soprattutto a creare altre barriere tra legalità formale e sostanziale. Un rating imposto dall’alto, alquanto burocratico, che scimmiotta la graduatorie dei cuochi dei ristoranti e che prescinde dalla reale valutazione di chi fruisce dei prodotti/servizi erogati dai nuovi “stellati”.

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title