Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

BANCHE: PICCOLE IMPRESE PREOCCUPATE PER APPROVAZIONE “BAIL-IN”

ANCORA UNA VOLTA POTREBBERO ESSERE LE PICCOLE REALTA’ A PAGARE. STATO SALVA GRANDI BANCHE MA LE ALTRE ANDRANNO RISANATE DAI RISPARMIATORI

Comitas, l’associazione delle piccole e microimprese italiane, esprime preoccupazione per l’introduzione nel nostro paese del meccanismo del “bail-in” relativo alle crisi degli istituti di credito.

Sono da evitare allarmismi, ma non possiamo non chiederci quali saranno le conseguenze di tale misura per le tasche delle piccole imprese e dei risparmiatori italiani – spiega l’associazione – Come noto l’Italia si è impegnata a recepire, entro il 1 gennaio 2016, quanto stabilito nella direttiva europea 2014/59, ossia l’introduzione del meccanismo del “bail-in” per la risoluzione delle crisi degli istituti creditizi. In base a tale provvedimento, in caso di crisi di una banca saranno chiamati a risanare la situazione azionisti, obbligazionisti e creditori, e i titolari di depositi bancari di  importi superiori ai 100mila euro

Il meccanismo del “bail-in” introduce una evidente quanto inaccettabile disparità di trattamento – denuncia Comitas – finora lo Stato ha sempre salvato le grandi banche in difficoltà, intervenendo attraverso bond o altre misure, nell’ottica del “Too big to fail”, ossia impossibile far fallire chi ha una posizione forte sul mercato.  Ora se un piccolo istituto di credito entrerà in crisi, saranno azionisti e risparmiatori a farsene carico. Ancora una volta le piccole realtà sono chiamate a sostenere il peso di crisi e difficoltà nel settore del credito: chiediamo pertanto un incontro urgente al Ministero dell’economia affinché fornisca rassicurazioni alle microimprese circa le conseguenze del provvedimento per coloro che detengono titoli di istituti di credito o hanno depositato in banca somme superiori ai 100mila euro- conclude Comitas.

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title