Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

DAL WEB AL MERCATO

Lo sviluppo di internet crea nuovi canali di comunicazione mentre polverizza e polarizza i contenuti ed i partecipanti, rendendo complessa, per ogni attività, la gestione per il risultato.
L’evidenza sui motori di ricerca, il blog, la newsletter e la mailing list non bastano più.
L’ampliamento della disponibilità di canali di comunicazione richiede azioni adeguate.
Youtube, Facebook, Snapchat, Instagram ed altre piattaforme stanno diventando  determinanti, anche perché erodono spazi ai media tradizionali.
Il primo segreto è ottimizzare in maniera trasversale le caratteristiche distintive di ogni canale, integrandole in un sistema di comunicazione condiviso, di mutuo sostegno, per essere d’interesse anche dei media tradizionali che ancora mantengono il primato.
Poi c’è la nuova frontiera dei programmi su canali tv-streaming che si affaccia all’orizzonte.
Saranno queste piattaforme il regno dell’influencer marketing e del product placement; la pubblicità nascosta e mimetizzata nella comunicazione, nell’edutainment, nello spettacolo.
L’evoluzione del web costruisce quindi nuovi canali per orientare le preferenze d’acquisto dei consumatori. Con il vantaggio di dare risposte e valutazioni quasi immediate, impeccabili.
Ci sono account che ospitano promozione commerciale e account aziendali costruiti e gestiti in maniera così efficace da diventare appetibili per il pubblico, quindi per potenziali clienti.
Sappiamo che il web è un enorme arcipelago di presenze a cui, in teoria, poter accedere con facilità; in pratica non è così. Perché in effetti si tratta di miliardi di presenze che comunicano tra loro in cluster, raggruppamenti, molto piccoli, salvo eccezioni altamente professionali.
Il 99,99 per cento delle presenze sono autoreferenziali, in sostanza inesistenti.
Per essere visibili, avere “like”, “follower” “link” e “angel” occorrono mezzi e competenze rilevanti. Per emergere dall’infinito rumore di fondo si comincia anche ad ingaggiare testimonial famosi.
Non è semplice attrarre traffico sul proprio sito, incrementare la propria base di pubblico e diventare appetibile per il mercato. Alla base ci vogliono specifiche professionalità, competenze mirate e un buon budget.
Prima di tutto una gestione puntuale e continua, una presenza interattiva e coinvolgente, essere al centro di una propria community. Produrre materiale, immagini e testi, di qualità e non autoreferenziali ma capaci di essere interessanti e utili, stimolanti la fantasia e la condivisione. Occorre avere personalità, essere riconoscibili, distinguersi ed uscire dal coro; metterci la faccia; esprimerla con hashtag, tag, mention e link giusti, perfezionando la rintracciabilità, rispettando le regole e i limiti delle diverse piattaforme.

 

 

 

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title