Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

TRA FISCO E FISCALISTI PERDE IL CONTRIBUENTE

A seguito dell’ulteriore aggravio burocratico imposto nella gestione delle pratiche fiscali i commercialisti avevano proclamato uno sciopero. Un evento straordinario che faceva sperare in un ripensamento; mai uno sciopero del genere era stato proclamato, significando che il vaso era colmo. Si trattava infatti dell’ennesima prova che a parole si vogliono semplificare gli adempimenti mentre nei fatti si complicano.

Troppo bello per essere vero, sperare che le imprese, sopratutto le piccole, avessero qualche difesa dall’invadenza burocratica sempre più pesante e costosa.

Lo sciopero è stato revocato, l’aggravio burocratico è rimasto, i costi conseguenti sono lievitati, il contribuente ha perso. Quello che fa arrabbiare è che i maggiori costi sopportati dalle imprese superano i maggiori introiti che il fisco potrà ottenere dall’aggravio burocratico.

I controlli a distanza, informatici, incrociati o meno; i pignoramenti ed i blocchi amministrativi; i vari “durc” hanno effetto limitato.L’aggravio burocratico risulta più dannoso che utile se non si capisce che l’evasione è “fuori dal giro” non lascia tracce e può essere stanata solo dal controllo “territoriale”, cioè diretto!

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title