Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

IL FUTURO LASCIA L’ITALIA

Sembra chiaro e grave che l’Italia non abbia mai avuto una chiara politica industriale o una strategia di difesa delle proprie aziende che stanno fornendo appetibili opportunità ai concorrenti stranieri.

Il fatto è che, al contrario di come per gli immigrati, accogliamo chiunque senza alcuna selezione o valutazione preventiva, col risultato che stiamo perdendo solo il meglio delle aziende storiche.

In pratica abbiamo perso l’appetibilità ambientale per gli investitori internazionali che in Italia dovrebbero e potrebbero creare lavoro, in quanto risultiamo privi di vantaggi e carichi di problemi. Problemi noti a tutti, primi fra tutti la giustizia, la burocrazia, la corruzione ed il clientelismo.

Rimaniamo comunque indietro per l’istruzione e la formazione qualificata mentre i migliori cervelli emigrano lasciando all’Italia i costi per averli preparati a dovere.

Dipendiamo per le nuove tecnologie della comunicazione, che servono a promuovere il turismo e la manifattura; i mediatori online che contano a livello globale sono tutti stranieri mentre continuiamo a parcellizzare le promozioni a livello regionale.

Invece di illusori proclami lavoriamo per il futuro con poche ma chiare azioni strategiche con cui ipotizzare dove stiamo andando e quale futuro possiamo trovare, ottimizzando le nostre possibilità e potenzialità.

Le grandi Aziende che resistono sono quelle delle utility, che hanno un futuro abbastanza tranquillo. Poi le piccole imprese che gestiscono il quotidiano, senza possibilità di traino e stimolo alla crescita. Alle condizioni attuali crescere non solo è difficile, neanche conviene.

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title