Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

I FURBETTI DELL’ECOMMERCE

L’e-commerce si sta adattando alle furbizie dei commercianti, si sta evolvendo con strategie di marketing sempre più raffinate. Parliamo subito dei prezzi variabili, che cambiano nei momenti in cui aumenta il traffico, cioè l’interesse all’acquisto, oppure a seconda di specifici parametri soggettivi e oggettivi.

Occorre quindi girare e sperimentare, confrontando in continuazione tra vendite online e vendite in negozi fisici, che lavorano in convergente sintonia, con effetti concorrenziali reciproci: prezzi, offerte, gamma e sconti, profilazione e fidelizzazione.

Capire queste dinamiche significa acquistare al meglio, vendere al meglio. Basta monitorare con maggiore attenzione le diverse offerte.

Le informazioni ora sono anche troppe; quindi sapere dove, come e quando rende più accessibile il confronto.

Per esempio i prezzi online aumentano in certi particolari momenti e in certe condizioni di traffico sul prodotto stesso. Sabato e domenica, ogni giorno di sera possono aumentare. Sempre aumentano quando il prodotto/servizio tira. Il momento migliore è la mattina del lunedì, buone sempre le mattine presto.
In pratica conta anche da dove vi collegate e con quale tipo di pc/smartphone. Gli algoritmi dei portali analizzano i dati di chi accede e adattano i prezzi.

Presto cadrà il geo-blocking, così potremo comprare/vendere ovunque nel mondo; ancora prima le consegna saranno più veloci ed economiche con il crescere del traffico e della concorrenza. Avremo più punti di consegna oltre quella a domicilio. Molti negozi si trasformeranno in punti di consegna di beni acquistati online. La logistica smart è la chiave del successo dell’e-commerce.

Tanto per i venditori tanto per gli acquirenti l’e-commerce è uscito dalla fase empirica e novizia. Un’altra battaglia difficile per le microimprese.

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title