Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

LA FINANZA SPADRONEGGIA SENZA OSTACOLI

I dati dei flussi monetari inerenti le attività produttive e finanziarie dimostrano chiaramente come queste ultime siano protagoniste dell’economia rispetto alle prime, che le attività legate alla gestione del denaro abbiano cioè da tempo superato  le attività legate alla produzione di beni e servizi reali; gli investimenti in quest’ultimo comparto sono inferiori, molto inferiori, agli scambi finanziari; cioè la ricchezza apposta nella speculazione immateriale è superiore a quella investita per creare valore concreto; le operazioni finanziarie sono più flessibili e mobili, danno profitti maggiori e più veloci. Quindi il risparmio in cerca di remunerazione, ora che il debito pubblico non appare più sicuro come un tempo, corre più voracemente verso la finanza, preferendo appunto quella speculativa e non quella della azioni “cassettiste”, ormai in preda a convulsioni che preoccupano chi vuole dal risparmio una rendita sicura e costante.
Le cause, che spiegano in buona parte questa realtà, stanno nella diversa libertà e semplicità operativa dei due settori; la finanza ha poche regole e ancor meno controlli, come le ultime vicende del “bail in” hanno dimostrato, ha maggiore mobilità “globale”, anonimato e abilità di manovra. L’economia reale è schiacciata da tassazioni e burocrazie esasperanti, competizione “globale” franca e determinata, immobilità che frena quella innovazione che richiede adattamenti e cambiamenti costanti.
Quando una società e la politica permettono questo squilibrio rovinoso, ignorando questa evidente realtà, dobbiamo preoccuparci!

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title