Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

LA GUERRA DEI VOUCHER, TUTTI PERDENTI

Nessun imprenditore condivide la scelta di abolire i voucher, come nessun imprenditore vuole abusarne. Nel mercato del lavoro di oggi, flessibile e veloce per essere competitivo, i voucher ben regolamentati e controllati sono necessari.  La paura ha vinto dimostrando la debolezza della politica post renziana (che forse non era poi forte davvero). Le solite lotte ideologiche nella sinistra hanno determinato la debolezza; l’incombenza di destra e grillini ha fatto spazio a demagogia e invertito la logica populista di promettere l’impossibile, cancellando il possibile che funzionava, anche se con disfunzioni per la ennesima incapacità di fare controlli e infliggere punizioni.

Nessuno se l’è sentita di rischiare un altra sconfitta referendaria, peraltro molto improbabile perché i  voucher hanno dato molto ossigeno ai disoccupati al posto di labili prospettive di lavoro stabile.

Ha perso la logica ed il realismo, ha vinto chi non ha progetti effettivi per occupare quegli spazi di lavoro occasionale e discontinuo che oggi il mercato offre.

Si torna indietro e si tornerà ad utilizzare il lavoro e il capitale umano in modo opaco. I 134 milioni di voucher venduti nel 2016 non sono stati una valanga distorsiva dei contratti di lavoro che impediva nuove assunzioni; si trattava in pratica di neanche l’1% rispetto ai miliardi di ore di lavoro complessive annue in Italia.

Meglio quindi il lavoro nero, l’evasione contributiva, lo sfruttamento occulto, la burocrazia amministrativa.

 

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title