Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

RESPONSABILITA’ A TUTTO CAMPO

La politica ha enormi responsabilità nel degrado del nostro Paese. Impossibile comunque ignorare la responsabilità, anche più grave, di quella massa di gente improduttiva, che ha raggiunto una dimensione intollerabile per un sistema eco­nomico e sociale come quello italiano, creando incrostazioni che stanno appesantendo e asfissiando l’efficienza e la vitalità della stragrande maggioranza del Paese che lotta per sopravvivere. Par­liamo di imbucati (gente che occupa posti che non servono), inca­paci (gente che occupa posti senza merito e competenze), imboscati (gente che occupa posti svolgendo lavori diversi da quelli per cui è pagata), evasori (gente che sottrae risorse dovute al bene comune), fannulloni (gente che non fa il proprio dovere), intrusi (gente che si è introdotta dove non dovrebbe stare), arroccati (gente che difende i suoi ingiusti privilegi), protetti (gente che sbaglia contando di non pagare), furbetti (gente che sfugge artificiosamente alle regole), paras­siti (gente che vive consumando alle spalle di chi produce); insomma gente che occupa posti senza creare valore ma lo consuma e, magari, quei posti sono pure di comando. Aggiungiamo le mille illegalità, maleducazioni, cialtronerie; chiudiamo con l’inciviltà di violare il bene comune, di contrastare l’interesse generale, di calpestare i valori condivisi, di negare la solidarietà. L’efficienza di questa massa, anche se in minoranza, sovrasta la maggioranza dei cittadini, delusi e frustrati, incapaci di organizzarsi e reagire. Per questo monta il populismo e rischia di portarci “dalla padella alla brace”.

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title