Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

UN REFERENDUM A DIFESA DI PRIVILEGI

Il sindacato CGIL ha proposto tre referendum abrogativi alla Corte di Cassazione. I referendum riguardano: 1) l’abolizione nel Jobs Act della reintegrazione nel posto di lavoro in caso di licenziamento illegittimo; 2) la cancellazione del lavoro accessorio (voucher); 3) la reintroduzione della piena responsabilità solidale in tema di appalti.

Ora in tre mesi dovranno essere raccolte le cinquecento mila  firme, poi nell’autunno 2016, la Cassazione verificherà la regolarità delle firme e giudicherà sulla legittimità dei quesiti referendari; data possibile dell’appello agli elettori in una domenica tra il 15 aprile e il 15 giugno 2017.

Tre quesiti che vogliono tutelare prima quel 15% di lavoratori che godono di occupazione in aziende trattate dal famoso articolo 18 che vieta il licenziamento se non in casi specifici ma piuttosto interpretabili per cui il giudizio non è mai omogeneo; poi vuole riportate al “nero” i piccoli lavori occasionali che i voucher fanno emergere, salvo abusi nel loro uso; infina vogliono creare una catena di responsabilità improprie che mette a rischio il raggruppamento di imprese minori nella catena dei lavori in subappalto, favorendo le grandi imprese che possono eseguire i lavori tutti al loro interno, avendo una organizzazione ampia.

Complimenti al sindacato, lontano anni luce dalla dalle riforme dei sistema produttivo che batte la fiacca tra lacci e lacciuoli.

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title