Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

Boldrini contestata per il triplo suicidio di Civitanova

Qualsiasi tipo di lutto lascia sempre un enorme vuoto e senso di rabbia in chi sulla terra ci rimane da vivo, e deve lottare contro le difficoltà del momento oltre che alla nostalgia di chi non c’è più. A volte, però, capita che questi sentimenti esplodano fuori dal proprio cuore, com’ è accaduto oggi a Civitanova Marche: nel paese teatro della tragedia del triplice suicidio – due uomini e una donna – a causa della disperazione dell’attuale crisi economica, la Presidente della Camera Laura Boldrini ha subìto contestazioni da parte di alcuni cittadini presenti. “Boldrini, hai paura ha parlare con noi? Eppure sei una marchigiana”, ha detto un uomo alla neoeletta mentre stava entrando nel palazzo comunale per incontrare il sindaco. Anche i familiari delle vittime non hanno accolto bene la visita: “Faceva meglio a non venire”, è stato il loro commento.
Il sindaco Tommaso Claudio Corvatta, invece, ha dedicato un pensiero a coloro che ancora soffrono quotidianamente i disagi della crisi italiana: “La morte di Romeo Dionisi, della moglie Anna Sopranzi e di suo fratello Giuseppe, che ieri si sono tolti la vita per i gravi problemi economici ai quali dovevano far fronte, ci deve far modificare la scaletta dei problemi”, sono state le sue parole.
Secondo il Cardinale Angelo Bagnasco, queste “Sono situazioni che devono farci pensare seriamente. Per evitare queste tragedie, la fede è fondamentale: ci sono persone che tutti noi conosciamo che con grande umiltà e semplicità portano in famiglia dei pesi umanamente insostenibili, come malattie, bambini nati malati, anziani immobili per anni, eppure fanno quadrare il bilancio familiare con dignità, senza togliersi la vita. Per chi ha fede – ha concluso il presidente della Cei e arcivescovo di Genova – c’è una forza, un’energia che ci viene dall’alto, dal Signore, dalla nostra preghiera, dai sacramenti, dal vivere con il Signore”.
Sono stati più di 500 i suicidi legati a fallimenti, perdita del lavoro o difficoltà economiche di varia natura nel 2012 (fonte Comitas, associazione delle microimprese italiane). “Un dato particolarmente preoccupante, che non fa ben sperare per il 2013 – si legge in una nota ufficiale del gruppo – . Si noti però come il fenomeno sia prettamente maschile: questo dimostra che le donne hanno maggiore forza e capacità nel reggere lo stato di vergogna prodotto dai fallimenti economici”.

Link: http://www.ladyo.it/2013/boldrini-contestata-per-il-triplo-suicidio-di-civitanova

Fonte: Ladyo

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title