Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

Casa e servizi, che tasse pagare? “8 romani su 10 non lo sanno”

Imu, Tares, Trise, Tasi, Tari, Tuc, Tul, Iuc, Iac. Sembra uno sciogli lingua e invece è il rebus tasse che affligge 8 romani su 10. Cosa pagare per casa e servizi? E’ il caos totale, come ha registrato il Codacons con un monitoraggio a campione. Un labirinto di sigle senza uscita. Per far fronte a tale stato di incertezza, grazie ad un accordo siglato tra Codacons, Fenapi e Comitas, un team di commercialisti, legali, consulenti e medici daranno risposte ai dubbi degli utenti in materia di Imu, pensioni, invalidità, domande di disoccupazione, modelli Isee, 730, Unico, e su molti altri ambiti legali e tributari – spiega l’ associazione – Con questo patronato abbiamo deciso di fornire uno strumento di assistenza a tutti quei cittadini che non hanno i mezzi per trovare le risposte ai tanti quesiti di natura fiscale e risolvere i propri problemi con tasse, imposte e adempimenti vari. La sede del patronato è in Via Giuseppe Andreoli 2 a Roma e, a partire da domani, lo staff del Codacons fornirà pareri e indicazioni ai cittadini che prenoteranno le consulenze al numero 06.62284092. RICORSO AL TAR – Il Codacons annuncia inoltre oggi un ricorso al Tar del Lazio contro le nuove rendite catastali della capitale. Come noto Roma Capitale ha richiesto all’ Agenzia delle Entrate la revisione parziale del classamento delle unità immobiliari urbane di proprietà privata nelle microzone Centro Storico; Aventino; Trastevere; Borgo; Prati; Flaminio I; XX Settembre; Monti; San Saba; Testaccio; Gianicolo; Delle Vittorie – Trionfale; Flaminio II; Parioli; Salario Trieste; Esquilino; Ville dell’ Appia. A seguito di tale richiesta l’ Agenzia ha proceduto alla rideterminazione del classamento e alla conseguente attribuzione della nuova rendita catastale alle unità immobiliari. Un provvedimento che danneggia ingiustamente i proprietari di immobili della capitale, e contro il quale il Codacons presenterà ricorso al Tar.

Fonte: Roma Today

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title