Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

Cascina, perde il lavoro e tenta di uccidersi: salvato in extremis

Un 62enne ha cercato di togliersi la vita con il gas di scarico della sua auto: aveva collegato la marmitta ad un tubo e si era rinchiuso nella vettura parcheggiata nella campagna di Navacchio. Sono stati i Carabinieri a salvarlo Redazione 16 aprile 2013 Tweet Storie Correlate Suicidio imprenditore a Santa Croce, Tognocchi (PD): “Sconforto dell’ intera comunità del distretto del cuoio” Imprenditore suicida, Ferrucci e Manciulli (Pd): “Dramma umano che ci sgomenta” Imprenditore suicida a Santa Croce, Comitas: “Rischio emulazione” Suicidio imprenditore a Santa Croce, un amico: “Situazione difficile ma non disperata” Avrebbe potuto esserci un’ altra vittima della crisi, dopo il caso dell’ imprenditore di Santa Croce sull’ Arno che si è ucciso ieri mattina impiccandosi nella sua azienda. Un uomo di 62enne di Cascina domenica mattina ha cercato di togliersi la vita collegando un tubo al gas di scarico della sua auto, lasciata con il motore acceso. Sono stati i Carabinieri a notare la vettura nella campagna di Navacchi oe a salvare il 62enne cascinese che era svenuto. L’ uomo è stato trasportato all’ ospedale di Cisanello: aveva infatti respirato i gas di scarico del motore. Per fortuna è stato salvato.

Fonte: Pisa Today

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title