Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

Quantificazione danni da illegittima segnalazione e da applicazione di indebite competenze

Il servizio serve a valutare se ci sono gli estremi per un’azione legale nei confronti della banca per illegittima segnalazione alla centrale rischi o da applicazione di competenze indebite.
Verrà effettuata una analisi preliminare, soltanto dietro colloquio con l’imprenditore o dietro compilazione di un questionario specifico, con il quale si verificheranno gli eventuali danni cagionati dalla illegittima segnalazione in centrale rischi o i danni dalla illegittima applicazione di competenze indebite.
Quando, a seguito di decreto ingiuntivo su istanza della banca, la sentenza mette in evidenza che il correntista non era debitore ma addirittura creditore nei confronti della stessa banca, quest’ultimo avrà subito un danno da illegittima segnalazione che ha causato un rallentamento dell’attività produttiva se non addirittura il collasso della stessa.
Qualora dall’incontro con l’imprenditore si evidenzino danni cagionati in termini di danno emergente o di lucro cessante ed il cliente decida di proseguire con il recupero, lo studio effettuerà una relazione completa di grafici e tabelle da produrre in giudizio.

Il servizio si rivolge a tutte le imprese che ritengono di aver subito un danno da illegittima segnalazione in centrale rischi, in pratica quando da una sentenza si evince che l’azienda era creditore della banca invece che debitore come la banca sosteneva. E’ molto utile per i clienti che hanno già una sentenza vinta contro la banca.

COMITAS effettua in primo luogo uno studio di fattibilità per verificare se sono stati cagionati dei danni da illegittima segnalazione in centrale rischi. Qualora l’impresa voglia proseguire nella azione COMITAS elabora una perizia econometrica, utilizzabile per la fase stragiudiziale e giudiziale nel quale si evidenzia in danno emergente ed il lucro cessante, in parole povere la perdita di fatturato subita e i mancati guadagni avuti.

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title