Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

Crisi. Allarme bolla finanziaria. Altro duro colpo

Si intravede all’orizzonte una nuova bolla finanziaria che, scoppiando, potrà infliggere a chi lavora e produce valore un altro duro colpo. E’ l’allarme lanciato da Comitas, che associa le microimprese, chiedendo al premier Enrico Letta e al ministro dell’Economia Fabrizio Saccomanni di “vigilare e intervenire per evitare una nuova bolla finanziaria che rappresenterebbe una vera e propria catastrofe per la nostra economia già moribonda”.
 “La politica monetaria espansiva avviata da Usa e Giappone sta contagiando anche le altre banche centrali, Bce compresa. Una liquidità mostruosa pari a 1.500 miliardi di euro immessa sul mercato sta praticamente alimentando solo la speculazione finanziaria. I rendimenti dei titoli scendono a livelli minimi, anche sotto l’inflazione, mentre i tassi bancari rimangono alle stelle per l’economia reale delle piccole imprese escluse dal banchetto di detta liquidità; il credito bancario rimane cinque volte più caro di canali alternativi e non arriva alle imprese (é sceso di oltre 35 miliardi di euro), preferendo i piani alti delle obbligazioni più disparate”. La discesa dei rendimenti costringe gli investitori che devono maturare profitti a orientarsi su investimenti più rischiosi; le banche si lanciano sulla speculazione finanziaria “a rischio” ma rimangono prudenti – sostiene l’associazione – sull’economia reale lamentando sofferenze crescenti (quasi 130 miliardi di euro); “come a dire che va bene rischiare sulla speculazione finanziaria e non sull’economia reale. Un vero paradosso”.

Link: http://www.agenpress.it/index.php?option=com_content&view=article&id=466:crisi-allarme-bolla-finanziaria-altro-duro-colpo&catid=86&Itemid=473

Fonte: AgenPress

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title