Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

Crisi. Comitas. Per uscirne 100mila proposte di cittadini e imprenditori

Sono già quasi 100mila le idee, i suggerimenti e le proposte raccolte da Comitas, l’associazione delle microimprese italiane, per uscire dalla crisi economica.
Attraverso il progetto avviato mesi fa da Comitas assieme alle principali associazioni dei consumatori e denominato “L’Italia che vogliono gli italiani”, imprenditori, cittadini, professionisti e operatori dei vari settori hanno lasciato il proprio contributo, suggerendo misure per migliorare il presente e il futuro del nostro paese.
Tramite il web – spiega Comitas – è stato lanciato il sondaggio “L’Italia che vogliono gli italiani”, attraverso il quale chiunque può partecipare al risanamento dell’Italia portando idee e proposte costruttive. L’idea è quella di consentire anche a chi non è un politico di contribuire al bene del proprio paese, considerato che finora la nostra classe politica non ha saputo tirare fuori l’Italia dalla crisi e sembra sempre più attaccata alla poltrona che all’interesse dei cittadini.
Finora sono già quasi 100mila i suggerimenti pervenuti dagli utenti – fa sapere Comitas – Tra i temi trattati con maggiore frequenza da cittadini e imprenditori inerenti le idee per contrastare il declino e agevolare il rilancio vi sono le tasse (come ridurle o rimodularle), produttività (per ritrovare lo spirito del miracolo economico anni 60), lavoro (come creare nuova occupazione), sicurezza, semplificazioni e facilitazioni nell’accesso al credito.
A fine settembre, tutti i contributi pervenuti verranno inseriti in un dossier e presentati al Premier Letta, il quale sarà invitato ad ascoltare l’opinione della gente su temi economici, sociali e politici.

Link: http://www.agenpress.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2701:crisi-comitas-per-uscirne-100mila-proposte-di-cittadini-e-imprenditori&catid=86&Itemid=473

Fonte: AgenPress

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title