Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

CRISI: NEL 2013 BARLUME DI OTTIMISMO TRA LE MICROIMPRESE ITALIANE

CRESCE IL NUMERO DI IMPRESE CHE PREVEDE UNA RIPRESA NEL CORSO DELL’ANNO

Un dato inaspettato è emerso dall’ultima rilevazione COMITAS (associazione delle microimprese italiane) eseguita presso un campione di piccole e micro attività operanti nei più disparati settori e relativa alle aspettative di ripresa economica per il 2013.

Nonostante le nuove tasse in arrivo, i previsti aumenti tariffari, il calo degli affari e il ristagno degli ordinativi – spiega COMITAS – il 36% delle microimprese italiane si è detto più ottimista sulla fine del periodo nero e sulla lenta ripresa economica; il 41% non fa previsioni, crede che il 2013 non potrà andare peggio dell’anno appena conclusosi e che comunque, prima o poi, si registreranno cambiamenti in positivo; il restante 23% delle microimprese è invece più pessimista, non ritiene che il 2013 possa rappresentare l’anno della ripresa, e prevede al contrario un peggioramento della situazione economica sul fronte occupazione, ordinativi e fatturato.

Le aziende che individuano il 2013 come l’anno della ripresa sono soprattutto quelle manifatturiere e quelle operanti nel settore dei servizi; diffuso pessimismo, invece, nel mondo del commercio al dettaglio.

Le aziende più piccole – afferma COMITAS – sono meno preoccupate di quelle di grandi dimensioni, avendo già ridotto all’osso le spese e meglio individuato i clienti o i canali da seguire con ritrovata efficacia. Si avverte nell’aria la sensazione che l’economia sia meno in balia della madre di tutte le crisi, cioè la finanza; le agenzie di rating non hanno più la stessa influenza sul mercato, le banche sembra aprano più le orecchie, anche se non ancora la borsa, alle esigenze di credito, e lo spread è tornato a livelli accettabili. Restano comunque nere tra le microimprese le previsioni sulla nuova occupazione, mentre la voglia di intraprendere è, finalmente, di nuovo in ascesa.

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title