Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Micro-Piccole Imprese per la Tutela e lo Sviluppo

EUROPE ON THE MOVE

PROGRAMMA PER UNA MOBILITÀ SICURA, PULITA, COLLEGATA E AUTOMATIZZATA. AZIONI PER MODERNIZZARE IL SISTEMA DI TRASPORTO EUROPEO.

Obiettivo per l’UE e le sue industrie per diventare un leader mondiale nell’innovazione, digitalizzazione e decarbonizzazione.

Misure per renderla realtà nel settore della mobilità. L’obiettivo è consentire a tutti gli europei di beneficiare di un traffico più sicuro, di veicoli meno inquinanti e di soluzioni tecnologiche più avanzate, sostenendo al contempo la competitività dell’industria dell’UE. A tal fine, le iniziative odierne comprendono una politica integrata per il futuro della sicurezza stradale con misure per la sicurezza dei veicoli e delle infrastrutture; i primi standard di CO2 in assoluto per veicoli pesanti; un piano d’azione strategico per lo sviluppo e la produzione di batterie in Europa e una strategia lungimirante sulla mobilità connessa e automatizzata. Con questa terza “Europa in movimento”, la Commissione sta completando la sua ambiziosa agenda per la modernizzazione della mobilità.

Gli obiettivi della Commissione per garantire una transizione graduale verso un sistema di mobilità che è sicuro, pulito e collegato e automatizzato. Attraverso queste misure, la Commissione sta anche creando un ambiente che consenta alle imprese dell’UE di fabbricare i prodotti migliori, più puliti e più competitivi.

Mobilità sicura
La Commissione propone che i nuovi modelli di veicoli siano dotati di funzionalità di sicurezza avanzate, come la frenata di emergenza avanzata, il sistema di assistenza al mantenimento della corsia o i sistemi di rilevamento di pedoni e ciclisti per camion. Inoltre, la Commissione sta aiutando gli Stati membri a identificare sistematicamente tratti stradali pericolosi e a indirizzare meglio gli investimenti. Queste due misure potrebbero salvare fino a 10.500 vite ed evitare quasi 60.000 feriti nel periodo 2020-2030, contribuendo in tal modo all’obiettivo a lungo termine dell’UE di avvicinarsi a zero morti e feriti gravi entro il 2050 (“Vision Zero”).

Mobilità pulita
La Commissione sta completando la sua agenda per un sistema di mobilità a basse emissioni presentando i primi standard di emissione di CO2 per i veicoli pesanti. Nel 2025, le emissioni medie di CO2 dei nuovi camion dovranno essere inferiori del 15% rispetto al 2019. Per il 2030, viene proposto un obiettivo di riduzione indicativa di almeno il 30% rispetto al 2019. Tali obiettivi sono coerenti con gli impegni assunti dall’UE nell’ambito dell’accordo di Parigi e consentiranno alle società di trasporto – principalmente PMI – di realizzare risparmi significativi grazie al minor consumo di carburante (25.000 € in cinque anni). Per consentire ulteriori riduzioni di CO2, la Commissione sta semplificando la progettazione di camion più aerodinamici e sta migliorando l’etichettatura dei pneumatici. Inoltre, la Commissione sta proponendo un piano d’azione globale per le batterie che contribuirà a creare un “ecosistema” di batterie competitivo e sostenibile in Europa.

Mobilità connessa e automatizzata
Le auto e gli altri veicoli sono sempre più dotati di sistemi di assistenza alla guida e veicoli completamente autonomi sono proprio dietro l’angolo.Oggi la Commissione propone una strategia volta a rendere l’Europa un leader mondiale per i sistemi di mobilità completamente automatizzati e connessi. La strategia prevede un nuovo livello di cooperazione tra utenti della strada, che potrebbe potenzialmente apportare enormi benefici al sistema di mobilità nel suo insieme. Il trasporto sarà più sicuro, più pulito, più economico e più accessibile agli anziani e alle persone a mobilità ridotta. Inoltre, la Commissione propone di creare un ambiente completamente digitale per lo scambio di informazioni nel trasporto merci. Ciò ridurrà la burocrazia e faciliterà i flussi di informazioni digitali per le operazioni logistiche.

Il pacchetto di oggi comprende:
– Una comunicazione che delinea un nuovo quadro per la sicurezza stradale per il periodo 2020-2030. È accompagnato da due iniziative legislative sulla sicurezza dei veicoli e dei pedoni e sulla gestione della sicurezza delle infrastrutture;

– Una comunicazione dedicata sulla mobilità connessa e automatizzata per rendere l’Europa un leader mondiale per i sistemi di mobilità autonomi e sicuri;

– Iniziative legislative sugli standard di CO2 per i camion, sulla loro aerodinamica, sull’etichettatura dei pneumatici e su una metodologia comune per il confronto dei prezzi dei carburanti. Questi sono accompagnati da un piano d’azione strategico per le batterie. Tali misure ribadiscono l’obiettivo dell’UE di ridurre le emissioni di gas a effetto serra dei trasporti e di rispettare gli impegni dell’accordo di Parigi.

– Due iniziative legislative che istituiscono un ambiente digitale per lo scambio di informazioni nei trasporti.

– Un’iniziativa legislativa volta a semplificare le procedure di autorizzazione per progetti sulla rete transeuropea di trasporto di base(TEN-T).

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title