Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

CRACK LEHMAN …è possibile recuperare i soldi che sembrano perduti.

Per i risparmiatori italiani, aziende e professionisti (il cosiddetto parco buoi) dopo Cirio, Parmalat, Bond argentini… il fallimento Lehman e’ semplicemente l’ennesimo bagno di sangue. Un perfetto lavoro di fine macelleria effettuato, con perfetta consapevolezza, dalle banche italiane!

Le banche sapevano infatti benissimo, come minimo dal primo trimestre del 2008, perche’ era perfettamente documentato e riscontrabile da qualunque professionista del settore, l’elevato rischio dei titoli emessi dalla Lehman Brother, ed avrebbero dovuto informare di tale aumento del rischio sia i nuovi acquirenti di questi titoli sia chi li aveva già in portafoglio.
Ma nessuna informazione è stata fornita dalle banche ai propri clienti, quando questi avrebbero ancora benissimo potuto salvarsi! Anzi hanno consigliato i titolo Lehman a garanzia di fidi!

Il fallimento di Lehman è il più grande nella storia delle bancarotte mondiali. Lehman ha superato infatti il crac di WorldCom, il gruppo telefonico che finì in amministrazione controllata nel 2002. Ma ora e’ arrivato il momento che le banche risarciscano gli enormi danni fatti al parco buoi.

Se hai acquistato obbligazioni Lehman per la tua azienda, magari per darle in garanzia per ottenere nuovi e maggiori fidi, agisci subito per ottenere il risarcimento. La tua banca e’ infatti direttamente responsabile delle tue perdite e deve darti un rimborso per tutti i danni che hai subito!

Se siete associati inviateci in busta chiusa i documenti in copia relativi all’investimento; i nostri avvocati li esamineranno e stabiliranno la strategia migliore per agire e recuperare i soldi che sembrano perduti.

ATTENZIONE: non firmate alcuna “riconversione o sostituzione” con altre proposte sollecitate dalla banca! Sono altre trappole per non pagare e sottrarsi al proprio dovere di risarcire le perdite che vi hanno procurato!

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title