Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Micro-Piccole Imprese per la Tutela e lo Sviluppo

IL DECLINO DEI CREDITI AMBIENTALI

Un sistema che da tempo “compensa” l’impronta di Imprese che non riescono ad avere emissioni zero è quello dei crediti ambientali. Un sistema intelligente ma piuttosto contestato per la certezza dei suoi effetti e la reale consistenza.
Si tratta di valutare posizioni locali con un esubero di risparmi ambientali; oggi si può andare oltre promuovendo interventi di conservazione delle foreste e di agricoltura 4.0. Oppure sostenere la diversificazione nelle energie rinnovabili e nell’economia circolare.
L’incremento demografico e il miglioramento degli standard di vita porteranno all’aumento esponenziale dei rifiuti. Sarà indispensabile, di conseguenza, smaltirli in modo pulito e utile.
I crediti ambientali non bastano; ogni attività produttiva deve compensare in proprio le emissioni, così come ogni altro effetto sul territorio, l’ambiente e la biodiversità Nel micro, con il lancio d’impianti di trattamento, che definiamo tascabili, per la trasformazione dei rifiuti organici urbani in energia. I vantaggi sono il riutilizzo totale dei rifiuti, la produzione di energia che significa meno importazioni di petrolio e gas, l’aumento dell’occupazione e la riduzione della componente carbonica. Trattare in questo modo 150 mila tonnellate di rifiuti significa trasformare in energia i rifiuti di 1 milione e mezzo di persone. Occorre reperire aree utilizzabili per la realizzazione degli impianti. Questi impianti, tra l’altro, producono fino al 60 per cento di acqua pulita per irrigazione.
Grandi Imprese come l’ENI devono accelerare lo sviluppo di nuove attività: dalla diversificazione nelle energie rinnovabili all’economia circolare per chimica e raffinazione; fino ai processi per cambiare il mix energetico, per esempio sostituendo il gas con l’energia solare. Meno oil&gas e più economia circolare. Sempre più scientifica e tecnologica, con possibilità di sorprese che potranno lasciare il segno, come i programmi di fusione elettromagnetica per la produzione di energia pulita.

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title