Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

Iva: Comitas; Pmi appello a Letta, scongiurare aumento

Le piccole e microimprese italiane lanciano oggi, attraverso Comitas, un appello al Governo Letta, affinché sia scongiurato l’aumento Iva previsto per ottobre. ”L’incremento dell’aliquota rappresenterebbe il colpo di grazia per il settore del commercio al dettaglio e porterebbe – in base alle stime di Comitas – almeno 50.000 piccoli esercizi commerciali alla chiusura quasi immediata, con conseguenze pesanti sul fronte occupazionale”. A preoccupare in particolare le piccole imprese è l’effetto che l’aumento dell’Iva avrebbe sui consumi: ”Sappiamo che nel 2012 gli acquisti delle famiglie sono calati mediamente del 2,8%, e che nei primi sei mesi del 2013 i consumi hanno fatto registrare una ulteriore diminuzione (-4%) molto forte anche nel comparto alimentare. – spiega Comitas – L’incremento dell’aliquota Iva di ottobre, non potendo essere assorbito dagli esercenti già stremati dalla crisi economica in atto, determinerà un rincaro generalizzato dei prezzi, con effetti diretti sui consumi che scenderanno del 3% solo per effetto dell’Iva. Proprio l’ulteriore contrazione dei consumi porterà 50mila esercizi, specie di piccole e piccolissime dimensioni, a chiudere i battenti entro i primi mesi del 2014. Per tale motivo le piccole e microimprese attraverso Comitas lanciano oggi un appello al Premier Letta e al suo Governo, affinché sia scongiurato l’aumento Iva di ottobre, reperendo le risorse necessarie senza penalizzare le aziende già massacrate da una crisi economica che ha rappresentato per il settore un vero e proprio flagello.

Fonte: Ansa

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title