Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

LA BOLLETTA TELEFONICA PIENA D’INGANNI

Attenti ai costi nascosti che di frequente quasi tutte le compagnie telefoniche addebitano in maniera furbesca. Passano o potrebbero passare inosservati per la loro minima entità…ma si sa che si gioca sui grandi numeri, racimolare poco da tanti diventa tantissimo. Alla faccia del “tutto compreso” o dei piani tariffari proposti come completi.
Controllate la bolletta con attenzione e scoprirete che costa ascoltare la segreteria e ricevere un messaggio che l’utente prima chiamato è tornato disponibile (Ti ho cercato-Chiamami-Chiamaora…). Scoprirete anche che sotto la voce “altri costi” si nasconde di tutto, fino al costo d’incasso anche se pagate voi caricandovi di un costo; oppure il servizio antivirus consigliato senza specificare che costa. Nonostante diffide ricevute troviamo spesso addebiti per connettere a un iPhone altri dispositivi, in modo da condividerne la connessione dati a internet. Questo processo è conosciuto come “tethering” o creazione di un “hotspot” personale. Con il termine “hotspot” si identifica un qualunque punto di accesso a internet sia pubblico sia privato.
I costi per cambiare contratto poi sono una cabala, il campo della libera sottrazione da parte delle compagnie. Costa pure la richiesta di avere informazioni sul debito residuo o di attivazione di una sim presso i punti vendita, quando è gratis via web.
Insomma una giungla vera e propria dove gli importi sottratti ammontano a pochi spiccioli, che non meritano nemmeno il tempo di una raccomandata di disdetta, visto che comunque non rispondono quasi mai!
Solo l’Antitrust, con una azione radicale di pulizia può risolvere questa vergogna. Noi lo sollecitiamo, fatelo pure voi.

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title