Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

LA FLAT TAX, UN DONO POTENZIALMENTE AVVELENATO

Indubitabile la convenienza della flat tax tanto nell’attuale regime forfettario quanto nel prossimo analitico. Una novità (parziale, visto che a livelli minori esisteva) che però nasconde insidie capaci di procurare nel tempo “ritorni al passato”.
Preoccupano alcune ingiustizie e anche alcuni effetti collaterali.
Questi regimi sono troppo vantaggiosi rispetto quelli del lavoro dipendente e già si stanno sollevando proteste da non trascurare; nel caso di esigenze inderogabili della finanza pubblica, come lo scatto delle clausole di salvaguardia (anche possibili in stato di recessione), potrebbero essere necessarie modifiche anche sostanziose; non potendo equiparare al ribasso la tassazione sul lavoro dipendente diventerebbe inevitabile equiparare al rialzo la flat tax; un danno irreversibile per molti progetti imprenditoriali diffusi, cresciuti all’ombra del nuovo regime.
La convenienza potrebbe dare luogo a fenomeni di elusione come la condivisione di fatturati con prestatori fantasma per rimanere sotto soglia o, addirittura, la scambio di prestazioni per rientrare nei coefficienti di redditività previsti.
Nel forfettario nessun costo è più deducibile, quindi viene meno l’interesse a ricevere fatture da scaricare; una istigazione di sistema al nero!
Superare il fatturato di 100mila euro significa rientrare nel regime Irpef ordinario, molto più oneroso, con il conseguente disincentivo alla crescita e allo sviluppo dell’economia.

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title