Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

L’APPARENTE RIDUZIONE DELLE COMMISSIONI POS

La UE sollecita dal 2015 la diminuzione delle commissioni bancarie sui pagamenti digitali; l’Italia, notoriamente succube delle banche, lo ha fatto ma con la solita furbizia. Infatti ha tagliato le commissioni ma limitatamente a quelle tra banche. Se l’obiettivo è limitare l’uso del contante e favorire la trasparenza fiscale questa non è certamente la strada sufficiente. Se invece questa è la scusa per giustificare e far digerire l’obbligatorietà dei POS negli esercizi allora questa è certamente la strada sbagliata. Infatti i POS attivi sono scesi sotto i due milioni anziché aumentare; mentre sono i aumento le carte di debito (oltre i 40 milioni) e quelle di credito (quasi 14 milioni).
Per favorire la diffusione dei pagamenti digitali la strada è solo quella, almeno in una fase transitoria, dell’azzeramento dei costi per transazione e, sopratutto, dei canoni fissi per i POS. Una politica di incentivi tanto sui consumatori quanto sugli esercenti, in particolare quelli minori e per le transazioni “spicciole” non potrebbe che dare una forte propulsione alla transazioni senza contante, con indubbio vantaggio indotto su contrasto all’evasione fiscale.

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title