Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

LAVORO: DISOCCUPAZIONE GIOVANI NOVEMBRE 37,1%, TOP’92

COMITAS: LE MICROIMPRESE HANNO ESAURITO LA CAPACITA’ DI CREARE OCCUPAZIONE. SENZA INTERVENTI SERI SUL FRONTE DEL LAVORO, PREVISTO PEGGIORAMENTO NEL 2013

I dai sulla disoccupazione forniti oggi dall’Istat, rappresentano un segnale allarmante e dimostrano come le imprese italiane, specie quelle di piccole e piccolissime dimensioni che finora avevano contenuto la perdita di posti di lavoro, abbiano esaurito la capacità di creare occupazione.

Lo afferma COMITAS, l’associazione delle microimprese italiane, commentando i numeri dell’Istat che vedono una crescita della disoccupazione giovanile, a livelli record dal ’92.

Senza interventi seri sul fronte occupazionale, nel 2013 si registrerà una ulteriore emorragia di posti di lavoro – prosegue Comitas – Si stima che il 55% delle microimprese italiane nel corso del nuovo anno non solo non assumerà, ma potrebbe essere costretto a ridurre il numero dei propri dipendenti se la situazione economica non subirà miglioramenti. Servono dunque incentivi, sgravi fiscali e facilitazioni, se non veri e propri “premi”, in favore delle piccole attività che decidono di assumere nuovo personale – prosegue Comitas – allo scopo di creare occupazione e aiutare le imprese in crisi.

Una strada da percorrere in tal senso è la revisione radicale dell’apprendistato semplificando le procedure e la gestione in maniera estremamente lineare e immediata; sarebbe vincente una “borsa di apprendistato” al posto di tanti corsi di formazione inutili: si tratta di dare direttamente al giovane che vuole qualificarsi la possibilità di entrare in un’azienda scelta in base alle sue aspirazioni. L’assegno mensile per almeno dodici mesi verrebbe diviso tra chi forma e chi viene formato; ove venisse evidenziata una reale potenzialità di mettersi in proprio, con il tutoraggio del formatore, si potrebbe accedere in via agevolata e per corsia preferenziale alle provvidenze per l’autoimpiego e la microimpresa.

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title