Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

LE OPPORTUNITÀ E L’IMPORTANZA DEI TERRENI MARGINALI

La politica agricola italiana, nell’immediato futuro, deve tener conto della impossibilità, per le aree marginali collinari e montane, di competere con le agricolture intensive che avvantaggiano il settore agroindustriale, marcatamente d’importazione.
La politica agricola comunitaria, (Pac 2020-27), per contrastare l’abbandono e il degrado dei terreni marginali particolarmente diffusi in Italia, dovrebbe dare più spazio all’integrazione programmatica di paesaggio, prodotti locali e turismo che, unitamente ad eventi di animazione, possono recuperare il vantaggio competitivo non riproducibile dalla concorrenza.
Abbiamo molte realtà che godono di straordinarie pratiche agricole tipiche nelle aree marginali, come orti specialistici, terrazzamenti e pascoli, che associano qualità della produzione, interesse turistico, difesa del suolo, biodiversità e tradizione; senza dimenticare le minori emissioni CO2.
Un freno al recupero dei terreni abbandonati resta comunque la solita burocrazia, con i suoi vincoli ambientali e paesaggistici, resi rigidi e chiusi per evitare i ben noti clientelismi all’italiana. Qui il clientelismo è solo l’interesse di popolazioni di rimanere nella terra natale e poterci tirar fuori un reddito dignitoso, senza speculazioni edilizie. Quindi occorre una totale rivisitazione coscienziosa finalizzata allo scopo.

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title