Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

L’EFFETTO DEBOLE DEL TERRORE

La tragedia di Manchester ha confermato che la finanza, cioè la Borsa, non ha emozioni; infatti, come in ogni altro precedente atto terroristico, i listini europei hanno chiuso in rialzo. Un’analisi dei fatti porta a evidenze chiare e alcuni sospetti.

Gli attentati colpiscono gente innocente che non incide sull’economia, sugli investimenti, sulla sicurezza generale. Anzi muovono nuove opportunità, smuovono le acque; si sa che nelle acque chete non si fanno grossi affari. Anche l’effetto politico è ormai noto, sciacallaggi e strumentalizzazioni populiste o destrorse non preoccupano più di tanto; l’immigrazione di massa ha già stemperato gli effetti per loro, avendo già consentito il risultato possibile.

L’economia globale volge al bello, non vale la penna metterla in crisi “per qualche povero malcapitato”, “vittima di pazzi alla sbaraglio”. Sotto il profilo tanto micro quanto macro economico non c’è spazio per la speculazione.

Serpeggia poi qualche sospetto sulla silenziosa connivenza con il terrorismo; se ci si chiede chi lo finanzia, chi compra il petrolio o i beni sottratti ai popoli sottomessi, si avverte un senso di paura che il terrorismo, nel formato attuale, sia entrato nel sistema e da questo tenuto sotto controllo.

Serve, come in altri passi storici, a far pensare meno alla gente comune, a non preoccuparsi della centralizzazione economica e finanziaria che rende sempre più ricca una fascia sempre minore di cittadini e sempre più povera una fascia sempre maggiore di cittadini.

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title