PACE FISCALE? NO, GUERRA!

Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

PACE FISCALE? NO, GUERRA!

Poco meno della metà dei contribuenti che hanno fatto domanda per la definizione agevolata delle cartelle (prima rottamazione), con importi oltre 100mila euro, non sono riusciti a pagare le rate, tutte o in parte.

La prima rottamazione prevedeva un introito di 17,8 miliardi previsti in base alle istanze di definizione pervenute, di fatto circa la metà (9,6 miliardi) non sono stati riscossi e costituiscono omessi versamenti.

La rabbia del fisco si è scatenata contro questi contribuenti in difficoltà. Sono centinaia di migliaia i pignoramenti arrivati sui conti correnti di chi non ha rispettato le scadenze della prima rottamazione. Quindi aziende che hanno cercato di mettersi in regola e ci sono solo in parte riuscite si sono viste espropriare la liquidità giacente nei conti e, ancora più grave, hanno subito la revoca dei fidi e lo stop ai finanziamenti da parte delle banche. Anche chi non ha pagato una rata si è visto annullare le agevolazioni e quanto versato è stato automaticamente imputato in conto del debito originale.

La prima rottamazione prevedeva un introito di 17,8 miliardi previsti in base alle istanze di definizione pervenute, di fatto circa la metà (9,6 miliardi) non sono stati riscossi e costituiscono omessi versamenti.

La rabbia del fisco si è scatenata contro questi contribuenti in difficoltà. Sono centinaia di migliaia i pignoramenti arrivati sui conti correnti di chi non ha rispettato le scadenze della prima rottamazione. Quindi aziende che hanno cercato di mettersi in regola e ci sono solo in parte riuscite si sono viste espropriare la liquidità giacente nei conti e, ancora più grave, hanno subito la revoca dei fidi e lo stop ai finanziamenti da parte delle banche. Anche chi non ha pagato una rata si è visto annullare le agevolazioni e quanto versato è stato automaticamente imputato in conto del debito originale.

Altro che pace fiscale, una vera guerra! Un colpo mortale per una platea immensa di piccole e medie aziende.

Equitalia si è resa conto del problema e solo per la rottamazione bis, in avvio a fine luglio, ha previsto la possibilità, per le aziende che non riescono a mantenere le scadenze, di pagare solo alcune rate, risparmiando comunque su queste interessi e sanzioni.

Per una terza categoria di contribuenti in arretrato con il fisco, dall’anno prossimo, ci saranno ulteriori vantaggi; sarà consentito infatti risparmiare oltre a interessi e sanzioni anche buona parte del debito.

Insomma i contribuenti con arretrati hanno avuto tre trattamenti diversi!

Contro tale disparità inaccettabile Comitas e Codacons stanno studiando una azione collettiva contro Equitalia, alla quale potranno partecipare tutti i contribuenti e le piccole imprese che hanno aderito alla prima rottamazione e non hanno pagato le relative rate, subendo pignoramento o blocco dei fidi.

Tutti gli interessati possono inviare una mail all’indirizzo equitafiscale@comitas.it e riceveranno assistenza e informazioni.

 

RASSEGNA STAMPA/ONLINE

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title