POS, OBBLIGO NON SANZIONABILE

Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

POS, OBBLIGO NON SANZIONABILE

Le attività commerciali hanno l’obbligo di rendere disponibili i POS per i consentire pagamenti elettronici. La tracciabilità è infatti la base del contrasto all’evasione fiscale. Non si capisce perché non si riesce a rendere efficace il provvedimento mancando il decreto attuativo del sistema sanzionatorio (fino a 30 euro) in ritardo da oltre due anni.

Il Consiglio di Stato ha infatti respinto lo schema di regolamento presentato dal Ministero dello Sviluppo Economico di concerto con l’Economia, per contrastare la mancata accettazione dei pagamenti elettronici attraverso sanzioni chiare.

Una norma esiste già, l’articolo 693 del Codice penale, prevede infatti che:

“Chiunque rifiuta di ricevere, per il loro valore, monete aventi corso legale nello Stato, è punito con la sanzione amministrativa fino a trenta euro”. Fatta la legge trovato il modo per non applicarla? Infatti la mancata applicazione dello specifico obbligo vanifica, di fatto, la previsione legislativa.

Anche stavolta la propensione alle complicazioni burocratiche crea ostacoli alla corretta esecuzione dei provvedimenti.

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title