Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

REALTÀ ANNERITA PER POTER ESSERE POPULISTI  

Vedere tutto nero serve a scatenare le polemiche e le promesse; serve a proporre iniziative scomposte, anche assurde e dannose se non inutili; serve ad agire nel breve senza strategia e obiettivi prioritari, senza visione d’insieme e vantaggi mirati all’interesse generale.
Il pessimismo è diventato strategico nell’azione politica.
In realtà stiamo  molto meglio di quanto si dice e di quanto ci fanno credere. La percezione di essere poveri e sul baratro serve solo a deprimere la fiducia e ad alterare la politica economica.
Cominciamo dalla nostra struttura economica che, come poche altre, è articolata e multiforme, porta continuo surplus commerciale e garantisce una straordinaria ricchezza privata; la politica economica, alterata dallo sfascismo, ha fatto si che detto surplus sia divorato dagli interessi sul debito pubblico, accumulato per spese correnti clientelari in danno delle infrastrutture; che detta ricchezza privata sia sempre più squilibrata, più ricchi più ricchi e più poveri più poveri; che gli investimenti, sopratutto esteri, vadano a conquistare le nostre eccellenze produttive esistenti e non a creare nuove industrie; che l’economia dei servizi ad alto valore aggiunto, come le tecnologie per la comunicazione, la promozione del turismo, la chimica e l’elettronica siano monopoli esteri.
Il primato del debito pubblico è bilanciato dal primato, oltre che del risparmio, del minor indebitamento privato che è anche tra i più onorati.
La sfiducia nell’economia e la lentezza delle giustizia inchioda i risparmi in banca senza rendimento adeguato e senza essere investiti per oltre un terzo in attività produttive.
Sempre per motivi clientelari la fiscalità non è efficiente e rimane a favore dei più ricchi.
Abbiamo un altro asset nascosto che ci pone  in ottima posizione, quello del debito implicito, cioè quello non ancora maturato perché inerente a impegni futuri come, ad esempio, quelli per le prestazioni pensionistiche; il nostro equilibrio finanziario nel complesso è tra i più sostenibili, aggregando il debito implicito con quello esplicito, quello accumulato e contabilizzato.

Potrebbe interessarti anche
UN PIANO PER LA CRESCITA

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title