Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

SCUOLA E FORMAZIONE IGNORANTE

La ripresa dell’economia e la garanzia di un futuro solido dipende certamente dall’innovazione tecnologica; serve anche l’innovazione del capitale umano e sociale. Umano per la qualifica mirata dei lavoratori, sociale per la giusta reputazione dei tipi di lavoro.
Non possiamo essere ottimisti se valutiamo la bassa percentuale di laureati e diplomati, l’inadeguata formazione continua e l’insufficiente aggiornamento professionale fuori dell’azienda.
C’è anche l’orientamento sbagliato; abbiamo titoli di studio in eccedenza nei settori maturi e in carenza in quelli richiesti. Si chiama “skill mismatch”, significa che un titolo di studio non richiesto è inutile, non crea occupazione.
L’educazione umanistica serve ma non deve eccedere oltre il fabbisogno; servono più laureati in informatica, medicina, ingegneria, giurisprudenza ed economia e, sopratutto, management multilingue; meno laureati in materie sociali, artistiche e filosofico-letterarie.
La scelta consapevole e realistica dei percorsi professionali dovrebbe partire dalle scuole superiori ed essere condivisa dalla famiglia con Istituzioni di Programmazione che, da noi, non esistono. Va poi affrontato il problema dell’efficacia operativa e pratica dei corsi scolastici, sopratutto tecnici, che non trovano apprezzamento dalle Imprese.
Insomma, al posto dei troppi investimenti assistenziali-clientelari, dare risorse serie all’istruzione e alla formazione servirebbe molto di più al futuro di tutti, in particolare ai giovani che devono affrontare un mercato altamente competitivo e specializzato.

Potrebbe interessarti anche
SOCIAL NETWORKING IGNORANTE

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title