Tutela Legale Microimpresa

Comitas - Coordinamento Microimprese per la Tutela e lo Sviluppo

in collaborazione con

  • DIRITTI E DOVERI ALLA PARI, DI PARI PASSO

    Molti giovani hanno dimenticato che nulla è dovuto, facile, scontato, sicuro; la vera chiave del successo sono l’impegno, il sacrificio, la passione; il benessere e la protezione familiare possono creare disagi competitivi difficili da combattere. Solo il buonsenso crea le condizioni per trovare e adottare scelte equilibrate. Quello che conta è creare valore senza toglierlo […]

  • UN PIANO PER LA CRESCITA

    Un piano per la crescita deve focalizzare i settori a cui dedicare le maggiori attenzioni, sviluppando, accanto ai settori strettamente strategici, i settori in cui la storia e la realtà italiana ha più possibilità di progredire, affermarsi, rimanere competitiva. I giovani e le donne (per altro più istruite degli uomini) devono essere supportati a liberare […]

  • LA FLEXSECURITY

    Occorre trasformare le politiche del lavoro da assistenzialiste ad attive, applicando i principi responsabilizzanti della flexsecurity (flessibilità e sicurezza). In caso di licenziamento il lavoratore deve aver diritto a tutele ben precise: una indennità di licenziamento pari al TFR e l’assistenza di una Agenzia efficiente che possa ricollocarlo anche attraverso una riqualificazione conforme alle reali […]

  • L’ITALIA NON SA ACCREDITARSI IN EUROPA NEL MODO GIUSTO

    I titoli illiquidi, meglio conosciuti come tossici, che ristagnano nel bilanci delle banche europee, sono quasi 7.000 miliardi; tre quarti di questi appartengono a Banche francesi e tedesche. Si tratta di titoli atipici, opachi, senza un mercato ufficiale dove trattarli, senza valore accertato ma stabilito unilateralmente dalle Banche che li possiedono, quindi fuori controllo da […]

  • LO SPREAD SALE PERCHÈ IN ITALIA “C’È POLPA DA AZZANNARE”

    I risparmiatori e le imprese italiane pagano il conto del malgoverno bancario così come le banche italiane pagano il conto delle loro incapacità di saper stare al tavolo dell’Europa e difendersi dalle speculazioni. Le sofferenze italiane sono sotto accusa ma nessuno evidenzia i derivati e titoli opachi che sono nascosti nei patrimoni europei, sopratutto tedeschi […]

  • ALLA RADICE DEL CAMBIAMENTO

    L’innovazione sociale può determinare il cambiamento della politica sole se ritrova il giusto equilibrio tra l’interesse singolo e quello collettivo, tra il bene comune e quello privato, tra il benessere pubblico e quello individuale. Questa non è una crisi ciclica, ma una crisi strutturale che segna una svolta economica e sociale, frutto di mutamenti e […]

  • LA BUSSOLA DEL CONSENSO

    L’equilibrio tra politica e società (che la politica dovrebbe rappresentare), tra economia e bisogni (che l’economia dovrebbe tutelare), tra diritto e giustizia (che il diritto dovrebbe garantire), tra padri e figli (che i padri dovrebbero assicurare) è diventato precario. “Stavamo meglio quando stavamo peggio”, si dice sempre così ad ogni epoca che cambia, quando mutano […]

  • NUOVE IDEE PER L’OCCUPAZIONE

    Essenziale avviare la borsa dell’apprendistato in sostituzione di corsi di formazione esterni; si tratta di dare direttamente al giovane, che vuole qualificarsi in un mestiere o in una professione, la possibilità di entrare in un’azienda scelta in base alle sue aspirazioni; un contributo pubblico pari al 50% della retribuzione di riferimento verrebbe diviso tra chi […]

  • MUTUI VERDI CHE PREMIANO IL RISPARMIO ENERGETICO

    Partono i finanziamenti vincolati al miglioramento dell’efficienza energetica delle abitazioni; mutui verdi per sviluppare il risparmio energetico promosso da diversi stakeholder (Abi, Enea, Crif, Green building council, Rics, Mps, Bpm, Bper, Crédit Agricole, Société Générale, Volksbank, Friulovest Banca, Unicredit). Si tratta di un mutuo maggiorato per attuare il miglioramento dell’efficienza energetica nell’abitazione (isolamento termico, pannelli […]

  • CRESCONO I BOND VERDI

    Le Associazioni dei Consumatori stanno assumendo con maggiore impegno la tutela del risparmio analizzando con la massima attenzione le metodologie di raccolta per investimenti finanziari. Un impegno che deve partire con la prevenzione, in pratica con l’educazione di base, prima ancora della tutela. Occorre considerare determinante la condivisione partecipata dei Consumatori-Risparmiatori nella valutazione della “comprovata […]

I nostri uffici rimarranno chiusi dal 7 al 29 agosto

Menu Title